20/11 Transgender Day of Remembrance, a Napoli fiaccolata per non dimenticare

Il Transgender Day of Remembrance o TDoR è una ricorrenza della comunità LGBT per commemorare le vittime dell’odio e del pregiudizio anti-transgender (transfobia).
L’evento, che si celebra il 20 novembre, venne introdotto da Gwendolyn Ann Smith in ricordo di Rita Hester, il cui assassinio nel 1998, avvenuto a ridosso della data in cui si celebra la ricorrenza, diede avvio al progetto web “Remembering Our Dead” e nel 1999 a una veglia a lume di candela a San Francisco. Da allora l’evento è cresciuto fino a comprendere commemorazioni in centinaia di città in tutto il mondo.

IMG-20151120-WA0001

Napoli, come ogni anno, accoglie una fiaccolata contro la transfobia, organizzata dall’Arcigay Napoli alla quale partecipano diverse realtà campane.
A pochi giorni dalle aggressioni di Antonella e Rosa (la prima aggredita da un cliente mentre si prostituiva, la seconda picchiata e cacciata di casa dai familiari) l’Associazione, attraverso questa campagna dal titolo “Orgoglio Trans”, desidera rivendicare il diritto di ogni individuo ad identificarsi nei perimetri del proprio orgoglio, in quel progetto difficile e coraggioso di un percorso che può trovare vittoria solo dinanzi alla propria “volontà confermata”.

20151117_orgogliotrans_120151117_orgogliotrans_2

“Un’iniziativa – spiega Daniela Lourdes Falanga, responsabile delle politiche trans di Arcigay Napoli – che vuole contrastare l’idea dell’emarginazione come unico vincolo all’esistenza, che vuole comunicare quanto parte di questa società sia vicina alle nostre tematiche senza nascondersi e avere timore, che intende debellare quel sentimento di rassegnazione e infelicità che spesso colpisce le stesse persone trans a causa dello stigma sociale che interiorizza il malessere, per infondere nuovo coraggio e soprattutto l’idea che il percorso d transizione porta in sé i principi straordinari della nascita e della vita”

Saranno quindi gli altri a sensibilizzare e a confermare Napoli come luogo dell’inclusività per eccellenza. Saranno le persone che vivono gli spazi e i tempi frenetici della realtà metropolitana a rallentarsi e a comunicare vicinanza attraverso l’utilizzo di qualsiasi mezzo possa immortalarla, per la rivendicazione plurima dell’Orgoglio Trans.

L’iniziativa si concluderà venerdì 20 novembre alle ore 19.30 in via Toledo (angolo BNL, metropolitana fermata Toledo), con la tradizionale fiaccolata del TdoR organizzata da ATN – Associazione Trans Napoli per ricordare le vittime di odio transfobico.

RAIN – Associazione LGBT Casertana ha contribuito all’iniziativa con una intervista/testimonianza di Laura, attivista trans casertana.

RAIN ricorda in particolar modo tra le vittime del 2015, un ragazzo della provincia di Caserta, Marcio Henrique Barbosa Cruz.
Purtroppo non esistono numeri certi su queste uccisioni. La Trans Respect Versus Transphobia riporta ogni anno i dati sulle morti di trans nel mondo. Secondo la ricerca dal 1 Ottobre 2014 al 30 settembre 2015 i trans uccisi sono “solo” 271.
L’Italia figura con 2, Tiara  Franco uccisa a Roma e un NON IDENTIFICATO a Villa D’Adda. Il ragazzo casertano neanche risulta. E chissà, purtroppo, quanti altri.
E’ bene ricordare cheL’Italia detiene il primato, insieme alla Grecia, di paese omofobico e transfobico, non ci sono leggi che tutelino i diritti degli omosessuali e dei transgender, non abbiamo potuto dire nomi di persone uccise per odio transfobico in Italia, perché chi di dovere non ha voluto rilasciare i dati. Dobbiamo vergognarci che ancora oggi esistano cittadini di “serie B”, cittadini che pagano le tasse. Vorrei ricordare ai partiti che noi votiamo!”  questo dichiarava  Loredana Rossi, vicepresidente di ATN, durante la manifestazione dello scorso anno…
A distanza di un anno la situazione non è cambiata.

Liked it? Take a second to support Romana Russello on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *