Al via “Luglio in Jazz” al C.C. Campania

Ritorna la rassegna Luglio in Jazz al Centro Commerciale Campania che propone un programma di 6 incontri con grandi nomi nazionali e internazionali. Anche quest’anno, dopo le tre precedenti edizioni, dal 1 al 31 Luglio tanti concerti gratuiti con grandi artisti del jazz quali Al Jarreau, The Yellowjackets, Michel Camilo Trio, Stanley Clarke Band, Chucho Valdès: Irakere 40 Project, la cantante israeliana Noa e Gil Dor Solis String Quartet.
I concerti inizieranno alle 21.30 e saranno aperti ogni sera da un artista campano: il chitarrista Pietro Condorelli, il sassofonista Jerry popolo, il bassista Dario Deidda, il cantante Walter Ricci, il pianista Mario Nappi e Martino/Goglia/Iodice Trio.

banner-jaz-campania960x500

Nomi di grande prestigio anche quest’anno quindi. Ricordiamo che nelle passate stagioni sono saliti sul palco del Luglio in Jazz artisti del calibro di Incognito, Paquito D’Rivera, Tuck & Patty, Stefano Bollani, Kurt Elling, Randy Crawford, Grazia Di Michele, Matt Bianco.
Come ogni anno le date degli straordinari 6 artisti sono precedute da una eccezionale anteprima.
Quest’anno ad aprire la rassegna, il 5 giugno, è stato Raphael Gualazzi.

IMG_2302
© Foto di Romana Russello

Sul palco con lui la band al completo, band che lo affiancherà per tutta l’estate per il Jazz Me Up Summer tour 2015: Julien Duchet al saxEmah Otu al contrabbassoDamien Verherve al tromboneLuigi Faggi alla trombaLaurent Miqueu alla chitarraGianluca Nanni alla batteria, Raphael Gualazzi, voce e piano.
Lui, di poche parole, preferisce far parlare la sua arte.
Oltre ad eseguire pezzi suoi famosi, quali Reality and Fantasy, brano che diede il titolo al suo album uscito nel 2011, “Follia d’Amore” col quale vinse il Festival di Sanremo nella categoria “Giovani” si tuffa in un viaggio a ritroso nel tempo, esegue pezzi storici del jazz e del blues sempre rigorosamente rivisitati. Tra questi il più noto è “Imagine” dell’ indimenticato John Lennon, oltre “Johnny B.Goode”, fino a “We have all time in the world” dell’immortale Louis Armstrong, unico brano per il quale lascia il suo amato piano.

IMG_2425
© Foto di Romana Russello

Il pubblico è in silenzio, assorto, rapito dalle note. Luci soffuse, non sei più in un centro commerciale. Chiudi gli occhi e sei in un un Jazz Club a New Orleans o New York dove stanno suonando i grandi nomi della scena mondiale. Li riapri e c’è Raphael che li sta facendo rivivere grazie alle sue dita sinuose e frenetiche che si muovono rapide sui tasti bianchi e neri.

IMG_2094
© Foto di Romana Russello

Raphael è risciuto a creare un’atmosfera magica. E questo era solo l’inizio. L’appuntamento è dal 1 luglio, si comincia con Al Jarreau, in Piazza Campania dove verrà anche allestita un’area “jazz club” riservata con posti a sedere per immergersi ancora di più nelle sonorità che questi grandi artisti regaleranno ad un pubblico appassionato sempre più in crescita.

Liked it? Take a second to support Romana Russello on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *