Tutti gli articoli di Silvia Azzaroli

Sono una scrittrice perché quando scrivo mi sento viva e posso visitare nuovi mondi e nuove terre. Amo la fantascienza, che per me è il genere per eccellenza. Amo il cinema, la cosidetta settima arte, la serie tv (in particolare Fringe e Twin Peaks), la letteratura, i mici, la musica, il tennis, la pallavolo, il pattinaggio e molto altro

Cuore di zuppa – Educazione e alimentazione

Giovedì 25 maggio, ore 11.30

Auditorium della Scuola Primaria Ferrante Aporti

Via Mantegna 8/10, Milano (Zona Sempione)

CUORE DI ZUPPA si racconta

L’EDUCAZIONE ALIMENTARE PROSEGUE DOPO EXPO

Dopo un anno pieno di attività compiute, di concerto tra insegnanti e i bambini, coinvolgendo anche le loro famiglie, nelle scuole di Milano volte a promuovere la cultura della salute e della buona alimentazione si traggono le prime somme, cercando di fare un sunto che vuole anche essere occasione di nuovi spunti. Continua la lettura di Cuore di zuppa – Educazione e alimentazione

Maltese – Recensione della miniserie

La breve fiction sul Commissario Maltese, quattro episodi, mi ha lasciato addosso un’ottima impressione.

Per quanto fossi ottimista non posso negare di aver temuto il peggio per alcuni momenti di sbandamento, in quanto alcuni personaggi non erano interpretati bene, in particolare quello di Giulia Melendez, a cui prestava il volto una non proprio convincente Valeria Solarino, perché era troppo caricaturale come impostazione. Continua la lettura di Maltese – Recensione della miniserie

Melody di Sharon M. Draper – Recensione

Sharon M. Draper, l’autrice di Melody

Ho scoperto questo romanzo per caso, grazie ai suggerimenti dell’app Amazon Kindle ed è stato subito amore a prima vista.

La storia, di per se, è molto semplice: quella di una bambina disabile, molto intelligente, che a causa della sua malattia non può parlare e quindi viene considerata molto meno di ciò che è. Continua la lettura di Melody di Sharon M. Draper – Recensione

Il pozzo di Alesund di Marialuisa Moro – Recensione

Il pozzo di Alesund, Marialuisa Moro

Premessa importante: per varie ragioni io non sono una fan dei thriller.

Vuoi perché è un genere troppo abusato, peraltro malamente, vuoi perché ho passato l’adolescenza a leggere Agatha Christie e quindi, anche non volendo, i paragoni li faccio e Agatha, per me, resta la migliore.

Di recente ho voluto provare a tornare a questo genere, con L’autopompa fantasma, noir svedese di Maj Sjöwall e Per Wahlöö, facente parte della loro saga sul loro ispettore ispettore Martin Beck, che mi ha un po’ riconciliato, così ho provato a cercare altro e ho trovato su Amazon, il thriller Il pozzo di Alesund, il quale, fin dalla trama, mi ha intrigato. Continua la lettura di Il pozzo di Alesund di Marialuisa Moro – Recensione

Agnes Browne Mamma di Brendan O’Carroll

Un libro scoperto grazie al fratellino Marco, che è stato una gioia leggere, la prova che si possono ancora fare commedie romantiche senza banalità e smancerie, ma anzi raccontando il quotidiano e strappando, più e più volte, una sana risata liberatoria e permettendo ai lettori e alle lettrici di sognare ad occhi aperti. Continua la lettura di Agnes Browne Mamma di Brendan O’Carroll

Maltese – Il romanzo del Commissario – Recensione Primo Episodio

In questi mesi questa fiction, creata dai produttori de I Braccialetti Rossi, Il Commissario Montalbano e Il giovane Montalbano (e già questo faceva ben sperare), è stata molto pubblicizzata creando molte aspettative anche perché Kim Rossi Stuart non tornava in tv da ben 13 anni, da “Il tunnel per la libertà”.

L’attore romano è sempre stato molto selettivo con i copioni, per sua stessa ammissione, quindi abbiamo tutti pensato che per tornare in televisione lo avesse fatto per un buon motivo e in effetti così è.

Maltese – Il romanzo di un Commissario  si presenta molto bene.

Vi avvisiamo che da qui in avanti saranno presenti degli SPOILER! Continua la lettura di Maltese – Il romanzo del Commissario – Recensione Primo Episodio

Un inverno in ospedale – La mia lunga degenza

Ci ho messo parecchio tempo a trovare il coraggio di riaprire gli appunti presi in ospedale durante la mia lunga degenza.

E’ stato, e per certi versi lo è ancora, un periodo molto difficile.

Non so dirvi come ne sono uscita.

Alcuni dicono più forte, più consapevole, non saprei.

Ho visto diverse cose in ospedale, alcune positive, altre negative e comprendo, più come mai, come non sia sempre facile affidarsi al personale medico. Continua la lettura di Un inverno in ospedale – La mia lunga degenza

Intervista ad Ambra Giulia Marelli, biologa e vice-presidente di Pro-Test Italia

Intervistiamo oggi Ambra Giulia Marelli, biologa e vicepresidente di Pro-Test Italia. Sarà un’intervista a tutto campo sulla scienza.

Domanda di Claudia Vaerini

Spesso quando si parla di cure alternative si parla generalmente di omeopatia, so che alcuni considerano tali omeopatia e fitoterapia. Secondo te che differenza c’è tra le due? Quali sono le vere cure alternative?

L’argomento è delicato perché per valutare l’efficacia di un farmaco bisogna guardare caso per caso ed inoltre la domanda apre ad un argomento filosofico non indifferente: cosa è naturale e cosa no. Infatti, se vogliamo guardare la pura definizione di “medicina alternativa”, questa è quella “medicina” che non segue il metodo scientifico, quindi nel caso di farmaci si tratta di farmaci che non hanno seguito l’iter di test in silico, in vitro, in vivo e poi sull’uomo che invece i farmaci devono normalmente seguire; ma per la verità chi cerca cure “alternative” cerca spesso qualcosa di “naturale”. Ecco, io qui ho delle perplessità: considerando che l’uomo è un animale come tutti gli altri, siamo sicuri che i prodotti da lui creati secondo le comuni leggi della chimica, della fisica e della biologia non possano definirsi naturali? Sarebbe un po’ come discettare della naturalità delle dighe di un castoro.

Continua la lettura di Intervista ad Ambra Giulia Marelli, biologa e vice-presidente di Pro-Test Italia

“Il regno” di Banana Yoshimoto – La recensione dei primi tre libri

La saga de “Il Regno” di Banana Yoshimoto si compone, finora, di tre romanzi:

“Andromeda Height”, “Il dolore, le ombre, la magia” e “Il giardino segreto”.

Un quarto è già edito in Giappone in questo periodo e si intitola “Another World”, la cui uscita in Italia non è ancora prevista.

Quindi finora recensiremo i primi tre libri.

Avvisiamo che da qui in avanti saranno presenti degli SPOILER! Continua la lettura di “Il regno” di Banana Yoshimoto – La recensione dei primi tre libri