Flint e Silver

Black Sails 4×04: XXXII

Sarò brevissimo nel commentare questo Black Sails 4×04: XXXII, perchè mi preme commentare solo una cosa, vi siete accorti vero che forse ci hanno spiegato come finirà la serie (per Flint) ? O forse ci stanno trollando …
Che è successo nell’episodio
Eleanor ce la fa per il rotto della cuffia a rinchiudersi nel forte e, per fortuna dei cretini che dovrebbero essere i notabili di Nassau, prende lei il comando. Max non ce la fa, viene presa da Billy, Eleanor propone allora una scambio, venti prigionieri per lei, Billy non vorrebbe accettare ma Silver e Flint si impongono.
flintRogers sapendo che Nassau è caduta punta a tutta velocità verso casa e quando col cannocchiale capisce che il forte non è caduto pensa di disporsi in modo da prendere Nassau tra due fuochi, esattamente come avevo previsto nella scorsa recensione, non è che ci volesse un genio militare per arrivarci. I pirati prigionieri rimasti sull’altra nave riescono ad ammutinarsi grazie al sacrificio di Anne Bonny. A fine episodio a sorpresa Flint si consegna a Eleanor che ha ideato un piano per lasciare Nassau ai pirati in cambio del tesoro (che spera estinguerebbe i debiti di Rogers e placherebbe la Spagna). Intanto per i pirati si prospetta un altro problema, parte degli schiavi dell’isola si sono organizzati sotto un altro capo e odiano sia gli inglesi che i pirati.
Recensione
Innanzitutto una nota sulla dipartita di Anne (non mi è chiaro se abbia esalato l’ultimo respiro ma in caso contrario sarebbe fantascienza): è stata dura da guardare, ed è una scomparsa dura da digerire anche se sappiamo che fine a fine stagione sarà una mattanza e quindi non è una sorpresa.
A cosa mi riferivo? Ma ovviamente alla cosa raccontata a Silver da Max sulla piantagione comunità di recupero per far sparire ricchi rampolli che imbarazzavano le famiglie e alla (ovviamente conseguente) domanda ipotetica (non tanto) che lui fa a Flint sull’abbandonare la lotta anche ora che sta tanto avanti se potesse riavere Thomas Hamilton. Nel libro L’isola del tesoro Billy Bones dice che Flint è morto, ma chissà che gli autori non decidano di cambiare e dargli un “lieto fine”.
Eleanor Guthrie
Come mi pongo rispetto a questa eventualità è esplicitato dalle virgolette attorno a lieto fine, non dico mi dispiacerebbe ma per quanto ami Flint dopo tutto quello che è successo mi sembrerebbe ingiusto, ad esempio nei confronti di Miranda Barlow, perchè il fatto che Thomas sia vivo dovrebbe placare l’odio per l’Inghilterra che ha consumato Flint per tutta la serie? Ma soprattutto i suoi demoni hanno consumato un sacco di persone a cominciare dal primo quartiermastro, ma ve lo ricordate Gates? E ora lui si avvierebbe a una tranquilla pensione? Tutto quello che ha fatto passare a chi gli stava vicino, se non brucerà fino in fondo anche se stesso, diventa ingiustificabile ai miei occhi.

Nota finale per fare ammenda per un errore, credo di aver scritto più di una volta che John Silver è l’unico personaggio della serie, l’unico ad aver conosciuto Flint, presente nel libro di Stevenson (che credo di aver letto da bambino ma sono passati decenni), invece mi dicono che nel libro c’è anche Billy Bones e mi pare di aver capito ci siano un paio di altri marinai. Non cambia nulla nell’economia delle recensioni ma se scrivo una stronzata che potrebbe sviare chi non ha letto il libro e me ne accorgo ovviamente faccio ammenda.

Liked it? Take a second to support Over There on Patreon!
Over There

Serie tv, Cinema, Teatro, Musica, Letteratura, fumetti!
Tutto ciò che fa cultura a portata di click!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *