Archivi categoria: pittura

Van Gogh, Tra il grano e il Cielo. Basilica Palladiana Vicenza

Fortemente voluta, pubblicizzata da molti mesi prima della sua apertura, la mostra dedicata a Van Gogh a Vicenza presenta liste d’attesa degne di tutto rispetto, segno di una buona – buonissima – risposta di pubblico, in gran parte straniero. Situata nel salone superiore della Basilica Palladiana, più che una mostra potrebbe essere definita un percorso emotivo. E’ questo il tratto caratteristico dell’allestimento voluto da Marco Goldin, tratto che ad alcuni esperti d’arte ha fatto storcere il naso, mentre ad altri è andato decisamente a genio. Continua la lettura di Van Gogh, Tra il grano e il Cielo. Basilica Palladiana Vicenza

Andy Warhol. L’opera moltiplicata: Warhol e dopo Warhol

La prima cosa che colpisce una volta entrati nelle sale destinate alla mostra sono le pareti interamente ricoperte di carta argentata, dettaglio (non da poco) che richiama la celebre Factory newyorkese dell’artista. Un’atmosfera quasi magica che riesce a coinvolgere immediatamente i visitatori.
La mostra, a cura di Giacinto Di Pietrantonio, allestita alla GAMeC, la Galleria d’arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, racchiude in poco spazio numerose opere appartenenti ai diversi campi espressivi sperimentati da Warhol nel corso della sua carriera. Il titolo dell’esposizione nasce dall’affermazione dell’artista secondo cui «ogni cosa ripete se stessa». Oltre ai popolari ritratti in serie di personaggi politici come Mao Tse-Tung e del mondo del cinema come Marylin Monroe, possiamo ritrovare le opere di diffusione di massa realizzate a partire dagli anni Sessanta come la ormai celebre lattina di zuppa Campbell. Continua la lettura di Andy Warhol. L’opera moltiplicata: Warhol e dopo Warhol

Dietro le quinte della storia: Artemisia, storia di una Pittora

La parità tra uomo e donna è lontana tutt’oggi e mentre l’appello al principio di uguaglianza viene ignorato da alcuni e confuso da altri, con l’approfittare di chi era (ed è ancora, per certi versi) la parte forte, la giustizia viene meno per qualsiasi essere umano.
L’era moderna non sembra aver giovato all’equità tra gli uomini, per razza, sesso e religione. Eppure, la parità si trova a base di ogni democrazia definita ‘civile’: ogni anno, donne, omosessuali, portatori di handicap e qualsiasi persona ritenuta diversa dalla massa, muore per mano di mentalità distorte e malate.
Continua la lettura di Dietro le quinte della storia: Artemisia, storia di una Pittora

Klimt Experience alla Reggia di Caserta

Nella splendida cornice della Reggia di Caserta, nei saloni dell’Ex Aeronautica Militare, dal 7 giugno ha aperto finalmente la mostra digitale “Klimt Experience” dedicata al celebre artista viennese Gustav Klimt. Una mostra immersiva dedicata alla vita e alle opere dell’artista che ci consentirà di conoscere i capolavori del padre fondatore della Secessione viennese.
La mostra è iniziata con quasi due mesi di ritardo rispetto al previsto a causa della proroga richiesta da Firenze dove la mostra ha avuto enorme successo (nella chiesa di Santo Stefano al Ponte). Siamo quasi a metà del periodo previsto e l’affluenza è già stata enorme e ci si aspetta il picco di visitatori durante questo caldo agosto, in cui Caserta e la Reggia sono meta di tantissimi turisti.

Continua la lettura di Klimt Experience alla Reggia di Caserta

Nel Segno del Sacro – Giuseppe Menozzi

menozzi 2

Nuova intrigante mostra a cura del critico Giammarco Puntelli.

Intitolata “Nel segno del sacro” si tiene nel Convento di Santa Maria delle Grazie di Gravedona (Como) dal 5 al 24 agosto e ospita svariati dipinti del pittore emiliano Giuseppe Menozzi. Continua la lettura di Nel Segno del Sacro – Giuseppe Menozzi

Le età dell’Oro – Dongo

SAMSUNG

Le Età dell’Oro – Dongo – Sala d’Oro

Dal 30 luglio al 18 agosto, nella suggestiva Sala d’Oro del palazzo comunale di Dongo (Como), è allestita la mostra “Le Età dell’Oro”, a cura di Giammarco Puntelli, che da spazio a numerosi artisti moderni, Elisa Donetti, Tiziano Calcari, Italo Duranti e Mafalda Pegollo. Continua la lettura di Le età dell’Oro – Dongo

Joan Mirò al Mudec – La forza della materia

Joan Miró. La forza della materia_fino all'11 settembre al Mudec Milano[(000633)2016-07-27-23-47-08]Il Mudec, il Museo delle Culture di Milano, ospita dallo scorso 25 marzo una mostra su Joan Mirò, intitolata La Forza della Materia.

Ideata da dalla Fundació Joan Miró di Barcellona sotto la direzione di Rosa Maria Malet, Direttrice della Fondazione, propone lavori dalla collezione della Fundació Joan Miró di Barcellona e da quella della famiglia dell’artista. Continua la lettura di Joan Mirò al Mudec – La forza della materia

Umberto Boccioni – Mostra a Palazzo Reale

2016-05-12 11.41.21

Boccioni – Il genio del futurismo

Il Palazzo Reale di Milano, grazie ad una ricerca in collaborazione con Electa, il museo del Novecento, la soprintendenza del Castello Sforzesco nonché la Biblioteca Civica di Verona e l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze rende omaggio al grande genio del futurismo, Umberto Boccioni, a 100 anni dalla sua scomparsa, con una bellissima mostra in programma dal 23 Marzo al 10 luglio 2016. Continua la lettura di Umberto Boccioni – Mostra a Palazzo Reale

Zucche in piazza – Venezia – Dal Gotico Internazionale al Rinascimento

Da qualche mese l’associazione culturale di Burago di Molgora (MB), Zucche In Piazza, organizza un interessante ciclo di Conferenze sul Rinascimento Italiano, raccontati con grande maestria e simpatia dalla storica dell’arte Simona Bartelona.

Nel terzo incontro, denominato appunto “Venezia – Dal Gotico Internazionale al Rinascimento”, svoltosi lo scorso 17 Marzo, si è partiti da Padova a cui dobbiamo prima di tutto Andrea Mantegna, che fu considerato il grande maestro di quella città nel primo Rinascimento. Continua la lettura di Zucche in piazza – Venezia – Dal Gotico Internazionale al Rinascimento

SIMBOLISMO A MILANO, UNA MOSTRA DA SOGNO

MILANO.- Al di là del valore intrinseco e dell’importanza storica e culturale delle opere esposte, la mostra “Il Simbolismo. Arte in Europa dalla Belle Époque alla Grande Guerra” merita innanzitutto un plauso per l’allestimento e le modalità di fruizione. Dal punto di vista dell’ambientazione abbiamo giusti spazi, con possibilità di sedute comode per godersi le opere e ascoltare con calma l’audioguida, e illuminazione soffusa che crea un’atmosfera consona mettendo allo stesso tempo in giusto risalto le tele. Le audioguide, gratuite, non ripropongono pari pari i testi dei pannelli, ma ne sono una sintesi abbinata all’approfondimento di una o due opere per sala, ritenute particolarmente significative;  Continua la lettura di SIMBOLISMO A MILANO, UNA MOSTRA DA SOGNO