Archivi categoria: The Strain

The strain 4×04: new horizons

The strain 4×04: new horizons, alla fine di questo episodio la prima cosa che ho pensato è stata: “Credevo peggio!”, e sì perché quando nel previously ho visto Gus e Dutch ho pensato: “Che palle!” ho già spiegato nelle precedenti recensioni che penso delle loro storyline in questa stagione.
Continua la lettura di The strain 4×04: new horizons

The strain 4×03: one shot

The strain 4×03: one shot è un discreto episodio in cui il Maestro incassa il primo colpo dai tempi in cui Zach fece detonare la bomba a Liberty Island e New York e il mondo cambiarono.
Innanzitutto ammetto che mi sono perso qualcosa, ma dopo la prima bomba nucleare quando sono seguite le altre? e quante altre? Io davvero credevo fosse successo solo a New York, non avevo idea che Eph fosse a Philadelphia e che anche quella fosse sotto il dominio del Maestro, quindi gli interi Stati Uniti? o solo una parte? Quindi il mio dubbio dell’altra volta, perchè le potenze mondiali non hanno atomizzato New York, cade.
Che è successo nell’episodio

Continua la lettura di The strain 4×03: one shot

The strain 4×02: The blood tax

Anticipiamo subito il giudizio, The strain 4×02: The blood tax è un episodio appena più che sufficiente,  certamente inferiore alla premiere di stagione.
Che è successo nell’episodio
Grande spazio agli assenti della scorsa settimana, Gus Elizalde e Dutch. Come al solito chiarisco che questo non è un recap punto per punto, chiaro che le storyline si intrecciano, io per comodità le affronto sempre separatamente.
the-strain-dutch
Dutch non ha perso i contatti con i nostri dopo l’esplosione, ma solo da tre mesi, quindi se non erro sei mesi dopo l’esplosione, era in giro col professore, sono stati arrestati e separati, lei è finita in una fattoria dove fanno figliare le donne che hanno gruppo sanguigno B+ per avere in futuro nuovi donatori del gruppo di cui gli strigoi vanno ghiotti, il Maestro ha davvero pianificato un sistema pensato per durare. Attira l’attenzione (per la capacità di leadership) del collaborazionista che dirige tutta la sanità della Partnership che la vorrebbe come suo tramite con le prigioniere, ma non accetta.
Gus si è dato al mercato nero e razziando un centro della Partnership prima mette in pericolo suo cugino che vi lavora, poi per dare ospitalità al cugino ormai bruciato litiga con il suo socio in affari, il gangster che vendette il Lumen al professore.
the-strain-eph
Eph in questa puntata da un lato dice a quelli della resistenza che la lotta è vana, dall’altro dimostra loro quanto è più esperto di loro nel combattere, più intelligente, più stratega e  miglior conoscitore degli strigoi, tanto che la puntata finisce con la leader della cellula della resistenza che gli dice “ok facciamo a modo tuo”, sottinteso: purché ci guidi. Continua la lettura di The strain 4×02: The blood tax

The Strain 4×01: The worm turns

E così siamo arrivati alla cavalcata finale, con questo The Strain 4×01: The worm turns inizia la stagione conclusiva di questa serie che non ha mai davvero svoltato a livello di pubblico e forse nemmeno di qualità, non a livelli capolavoro perlomeno, ma che rimane comunque un prodotto di ottima fattura, con una bella storia alla base e con alcuni episodi, specialmente quelli firmati dal maestro Del Toro, decisamente sopra la media.
Che è successo nell’episodio
Seguiamo tre storyline: i cattivi (il Maestro, Eichorst e Zach), Eph che vaga da solo sconfitto e sfiduciato, Vasily Fet che insieme a Quinlan gira fuori New York insieme a un gruppo di persone armate e a una certa Charlotte, interpretata da quella gnoccona esagerata di Rhona Mitra. Continua la lettura di The Strain 4×01: The worm turns