CELTIC LEGENDS APPRODA A LUGANO

CELTIC LEGENDS APPRODA A LUGANO

Dopo il grande successo milanese della scorsa primavera, arriva il 1° dicembre al palazzo dei Congressi di Lugano lo spettacolo “Celtic Legends”, uno show 100% irlandese fatto di musica, danza e grande tradizione.

celticlegends

Ecco qualche numero: quattordici anni di esperienza della compagnia nata nell’atmosfera romantica del Connemara e guidata da Jacintha Sharpe e Sean McCarthy, duemila spettacoli rappresentati in tutto il mondo, oltre due milioni di spettatori; per questo show due ore trascinanti, con 20 ballerini giovanissimi e 5 musicisti, perché tutto è rigorosamente dal vivo e richiede anche uno staff tecnico di dieci specializzati. I brani eseguiti alternano pura musica e pezzi coreografati, costantemente rinnovati (anche con cambio di coreografo quando lo stile comincia a diventare ripetitivo).

Gli strumenti tradizionali utilizzati sono il fiddle (violino con una particolare accordatura), il flauto a sei fori detto tin whistle, l’uileann pipe che è la versione irlandese della cornamusa (nasce alla fine del XVI secolo, ha un’estensione di due ottave e il mantice viene azionato con il gomito), e il bodhran, tipico tamburo costituito da un cerchio di legno attraversato a croce da due barre, su cui è montata una pelle di capra che viene percossa con un osso.

celticlegends2

Per quanto riguarda la danza, comprende sia brani delicati e sognanti sia le martellanti coreografie da eseguire con le apposite heavy shoes: diversamente dalle light shoes (molto simili alle scarpette “da mezza punta” della danza classica ma più resistenti e con un particolare intreccio dei lacci), queste sono calzature dotate di punta e tacco in legno o altro materiale idoneo a creare risonanza durante il battito, e dovendo restare ben aderenti al piede hanno doppia allacciatura sia con stringatura sia con un passante di cuoio legato con fibbie alla caviglia. Da non confondere con le scarpe da tip-tap che hanno le estremità in metallo e una forma diversa!

celticlegends4

La musica e la danza, come la poesia recitata o cantata, hanno immensa importanza nella cultura irlandese, sono un pilastro fondamentale dell’identità nazionale e vengono insegnate nelle scuole fin dalla più tenera età (questo succede anche in varie nazioni dell’Est europeo e non solo: perché in Italia lo studio della danza folclorica viene lasciato alla buona volontà di qualche insegnante scolastico?). Gli allievi poi spesso scelgono di frequentare scuole apposite e accedere anche a competizioni e concorsi nazionali e internazionali di grandissimo seguito, specialmente dove vi è stata una forte emigrazione dall’Irlanda (ad es. negli USA). Il tutto in genere a spese delle famiglie, e pensiamo che i bellissimi costumi ricamati sono spesso realizzati interamente a mano e possono costare anche un migliaio di euro.

celticlegends3

Per il professionismo la carriera è breve e s’interrompe di solito attorno ai 25 anni (a parte il caso di mostri sacri), per l’intensissimo impegno fisico che questo tipo di danza richiede; ma per il piacere di danzare e di esibirsi non esistono limiti di età, tanto che al momento le scuole di danze irlandesi “spopolano” in Italia e le relative compagnie annoverano anche danzatori abbondantemente sopra gli “anta”.  Cito non a caso i Gens d’Ys, che nella serata del 1° dicembre a Lugano presenteranno una breve esibizione ma parteciperanno in massa coi loro allievi: nati tra le nebbie non d’Irlanda ma delle pianure lombarde, Fagnano Olona e Busto Arsizio le prime sedi nel 1993, ora 36 sedi in tutta Italia tra cui quella di Como, nata da poco più di un anno e affidata al ballerino professionista David Smid venuto appositamente da Città del Messico, il primo messicano a vincere il campionato di danza irlandese degli Stati Uniti del Sud.

Info:

call center 0900 325 325 oppure info@teatrosullago.net tel. 078.7077488 (biglietti anche negli uffici postrali svizzeri e negozi Manor, Coop City e online su www.liveticket.ch e www.starticket.ch).

celtic6

Liked it? Take a second to support Gigliola Foglia on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *