Dietro le Quinte della Storia- Lucrezia Borgia

img_20160912_102208
Cesare Borgia.

Dietro le quinte della Storia, vi parla di Lucrezia Borgia, Duchessa di Ferrara.

Lucrezia è l’unica figlia femmina del Cardinale  Roderico de Borja(poi italianizzato in Rodrigo Borgia) e di Vannozza Cattanei, Signora di Mantova. Lucrezia ha anche tre fratelli , di cui uno molto conosciuto, Cesare Borgia detto il Valentino per le terre francesi regalatogli dopo aver difeso una zona da un assedio.

Delle relazioni familiari abbastanza burrascose si è scritto molto, ma Lucrezia era sicuramente l’arma femminile che il padre Alessandro VI usava attraverso il matrimonio per avere alleanze politiche. Lucrezia si sposa tre volte : Giovanni Sforza, duca di Pesaro e Urbino, ma il matrimonio viene annullato perchè non consumato. Peccato che Lucrezia il figlio, da Sforza lo avesse avuto. Con il secondo marito va anche peggio ma non per colpa sua. Il marito viene coinvolto in un duello da Cesare Borgia e poi finito a spada un mese dopo. I motivi sembrano politici, ma si parla anche di relazioni incestuose .

Alfonso d’Este, Duca di Ferrara sposa donna Lucrezia Borgia nel 1502. Sarà un matrimonio bellissimo, con Lucrezia che entra a Ferrara su di un cavallo bianco scortata da uomini armati. I ferraresi la guardano, poi l’amano. Lei da donna intelligente, brava, colta , apre la corte alla musica, alla letteratura, al bello.

Ludovico Ariosto, Pietro Bembo( con cui avrà una relazione) , Ercole Strozzi. La cognata Isabella d’Este non sopporta molto Lucrezia, mentre Giulia Farnese l’adora e le dispiacerà molto l’allontanamento da Roma.

Il Duca Alfonso, abituato a viaggiare e a fare battaglie, lascia spesso la moglie a governare Ferrara. Durante la guerra tra Venezia e Ferrara per le terre del Polesine (1508-1510); moglie e marito si passano lettere cifrate.

Quando nel 1512 la famiglia  D’Este passa varie sventure,Lucrezia si reca spesso dalle monache di Ferrara, comincia ad indossare il cilicio

presunto di Lucrezia
presunto di Lucrezia

e fonda il Monte di Pietà per i poveri di Ferrara.

Lucrezia Borgia muore nel 1519 a causa del parto. alla sua morte era già Terziaria Francescana, lei che da figlia di un uomo diventato Papa aveva cercato e molto probabilmente, trovato Cristo.

Molti sono i presunti ritratti della Borgia:

 

 

imagesL’unico vero ritratto “sicuro” è quello di Pinturicchio con Lucrezia Borgia con abito scuro e mantello rosso. La Borgia gode anche di una fama,una fama “nera”di avvelenatrice, cuncubina di padre e fratellastri,  ma è una fama crudele che non esiste nella biografia di Lucrezia, colpevole più che altro della famiglia di nascita e fama peggiorata nel 1800 da Victor Hugo e Alexander Dumas. Chissà perchè, ma la donna è spesso colpevole di quello che non ha fatto ma del cognome che porta.

Curiosità: si sposò con abito nero, anzi “moresco con fili argetei e d’oro”. all’epoca era di moda così.

Nel 2002 fu indetto l’Anno Lucreziano tra Roma e Ferrara per celebrare questa donna splendida, colta, intelligente quanto sfortunata la cui vita è stata descritta nei romanzi di Maria Bellonci.

Roberta Marani

Liked it? Take a second to support Roberta Marani on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *