Nella tana dei lupi – Gerard Butler – Recensione

Dove è finito Leonida ? Dov’è il sexy, tenebroso ed enigmatico personaggio di Giustizia privata ? Non ne ho idea! Cercavo un aggettivo per descrivere le sensazioni contraddittorie che mi ha comunicato Gerard Butler in questo film … poi mi ha aiutato mio marito. Mi ha detto: “ Sai che l’ho trovato davvero burino. Mi ha ricordato Thomas Millian nel Monnezza”.

Ecco mi ha trovato l’aggettivo perfetto: burino. Ma chi era quel coatto troglodita dall’aria da gangster di quarta categoria? All’inizio c’è un’ immediata sparatoria di 5 minuti con l’utilizzo di diecimila caricatori. Neanche in un anno di poligono di tiro consumano tutte quelle munizioni. Poi l’arrivo di Butler/Monnezza e l’inizio della storia. Lo script era buono ma l’unico attore veramente indovinato era O’Shea Jackson Jr., figlio di Ice Cube. Questo ragazzo ha salvato la pellicola con la sua eleganza e il suo personaggio poliedrico ed intrigante. Pablo Schreiber doveva essere l’antagonista, ma per tutto il tempo mi ha ricordato un Adam Sandler più alto, più cattivo e più muscoloso. Mi aspettavo sempre che lanciasse la freccia nel cielo come in un week end da bamboccioni. Sul finire una sparatoria da manuale, avviata dagli stessi poliziotti in mezzo ad una folla di auto in coda, incuranti dei civili presenti sulla carreggiata. La dinamica è del tutto surreale, i proiettili colpiscono i vetri ma non ho visto un solo buco nella carrozzerie ( o erano tutte auto antiproiettile o gli americani stanno cominciando a risparmiare sulle spese del carrozziere ). In sostanza davvero poca roba, ma voglio dargli un sei, perché Jackson meriterebbe molto di più e dopotutto la storia era divertente. Gerard comunque ha l’aria di uno che non invecchia per niente bene e non è un giudizio estetico. Russel Crowe è ingrassato, ha fatto film discutibili come la mummia, ma non ha perso fascino e spessore come attore, resta Massimo Decimo Meridio anche obeso, perché recita come un Dio e ha uno sguardo che uccide. Butler non me lo ricorda più il re degli spartani, sembra un palestrato di mezza età che tenta di venderti un’auto usata. Andate a vederlo se volete un film svuota testa e giusto perché costa tre euro fino a giovedì.

Salva

Salva

Liked it? Take a second to support Elena Verzeletti on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *