Quando l’amore è più forte di ogni ostacolo: Il Figlio della Colpa di Fabrizio Peronaci

E’ uscito da poche settimane il nuovo libro-verità di Fabrizio Peronaci, caposervizio nella redazione romana de Il Corriere della Sera. Si intitola Il Figlio della Colpa (Bertoni Editore) ed è la storia vera di uno stupro ai danni di una giovane suora e della sua ribellione alle regole che le vengono imposte dalla Chiesa.

Una storia di sesso, violenza ed ostilità, ma anche amore e dignità che suscita interesse e cattura l’attenzione del lettore sin dalla prima riga. Tutto nasce una sera d’inverno del 2015, quando, durante il lavoro, Peronaci viene contattato via chat da una donna: è l’ex segretaria di un monsignore che, diversi prima, fu autore di un libro dal titolo particolare, La Verga d’Oro.

La donna, che scrisse quel testo sotto dettatura del religioso, invita Peronaci a ritrovare l’opera fatta sparire dalla circolazione. Attraverso biblioteche e varie città, la ricerca si fa lunga e complessa, fino a quando Peronaci, come il frate-investigatore de Il Nome della Rosa, si ritrova tra le mani proprio quel libro che meritava di ritrovare la luce.

La storia è sconvolgente e realmente accaduta: una giovane suora rimane incinta dopo aver subito violenza. Si ritrova ad affrontare problemi, ostacoli, dubbi fino alla decisione finale presa con coscienza e buon senso. Peronaci ce la presenta con serietà e scrupolo, analizzando dettagliatamente il manoscritto del monsignore, alternando il tutto a riflessioni e ricordi personali e battendosi affinché la protagonista non diventi vittima ancora una volta.

Il manoscritto, infatti, risulta notevolmente cambiato rispetto alla stesura originale, come la stessa segretaria, all’epoca appena ventenne, conferma dopo una prima lettura: una mano misteriosa ha modificato la versione originale evitando, così, che certe questioni travalicassero determinati confini, ribaltando il senso della storia e il significato che l’autore intendeva dargli.

Il libro di Peronaci mette in risalto la doppia moralità della Chiesa che ai fedeli raccomanda di non abortire, ma, poi, all’interno delle sue mura, fa un discorso diverso. Un tema attuale che Papa Francesco affronta quotidianamente. Il giornalista non è nuovo a questo tipo di investigazioni in quanto, già da qualche anno, ha aperto su Facebook un gruppo dal nome Giornalismo investigativo by Fabrizio Peronaci che vanta oltre 4000 iscritti e in cui arrivano informazioni importanti su tanti casi scottanti.

 

Liked it? Take a second to support Lidia Lyn on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *