Serie tv Usa vs Eu – Sons of Anarchy vs Peaky Blinders

Questa settimana , per la rubrica Serie tv Usa vs Eu parliamo di Sons of Anarchy e Peaky Blinders perché hanno svariati punti di contatto.

Prima di proseguire vi ricordiamo che questo articolo contiene numerosi spoiler: vi invitiamo a non proseguire se non volete sapere nulla.

Entrambe le serie ci mostrano le vicende di una famiglia che gestisce le losche attività della comunità in cui vivono.

La sede dei Sons of Anarchy a Charming, l’immaginaria cittadina in cui è ambientato il telefilm, comprende anche l’officina Morrow/Teller ovvero il cognome di Clay e quello di Gemma. Peaky Blinders è ambientata nei sobborghi di Birmingham e possiamo vedere fisicamente l’ufficio dei Shelby, ufficio in cui tutta la famiglia, compresa Zia Pol, si riunisce per ogni trattativa e per raccogliere le scommesse al gioco.

Zia Pol e Gemma Teller sono due donne molto forti, capaci di fare qualsiasi cosa per salvaguardare la famiglia. Sono anche decisamente manipolatrici con diversi scheletri nell’armadio che cercano in tutti i modi di celarli al mondo.

Katey Sagal e Charlie Hunnam sono Gemma e suo figlio Jax

Gemma vuole dominare ogni cosa ed è pronta a distruggere il suo passato, anche alcune cose a lei care, pur di tenere al sicuro il presente. Adora suo figlio Jax, ma non esita a mentirgli e non vuole che il ragazzo coltivi il ricordo del suo vero padre, non vuole che riporti la gang agli albori, quando ricordava i figli dei fiori degli anni 60. E’ una donna pragmatica, in apparenza fredda e glaciale e coltiva un affetto davvero morboso per Jax, tanto che all’inizio fa di tutto per ostacolare la sua riunificazione con Tara, per la quale, comunque, inizierà a nutrire un sincero affetto.

Zia Pol cerca di fermare più volte il nipote Tommy nella sua follia. Lo esorta a sbarazzarsi delle armi rubate  prima che possano diventare un serio pericolo per i loro affari, lo protegge fisicamente dall’agente di polizia che gli sta dando la caccia, indifferente persino al rispetto che sarebbe dovuto per una donna in un luogo di culto; inoltre va contro la volontà di Tommy, ormai capo del clan, decidendo di proteggere Ada e la sua storia con Freddie, migliore amico del giovane Shelby. Ada è incinta e Tommy vorrebbe che la ragazza abortisse, zia Pol sembra dargli ragione, ma poi aiuta i due giovani a riunirsi. Gemma aiuterà varie volte i membri della gang con delle problematiche altrettanto pesanti e arriverà a tenere celato il proprio stupro pur di salvaguardare tutti, sarà solo più avanti, per riunire Clay e Jax, che la donna confesserà ogni cosa e i due, finalmente, troveranno il modo di riunirsi, anche se solo per poco tempo.

Maggie Siff è Tara

Si possono trovare anche delle somiglianza tra Jax e Tommy anche se le differenze sono enormi: il primo non ha paura di mostrare il suo lato fragile, anche se cela il suo lato intellettuale che svelerà solo a Tara, inoltre ha una vera venerazione per la madre, che però crollerà quando verranno a galla quasi tutti i segreti sulla morte del padre. Jax fingerà di non aver capito che ci sia dietro anche lei, però farà in modo di metterla in un angolo e di rovinare ciò che resta della sua disastrata vita privata. Jax parte come idealista e diventerà sempre più diabolico e manipolatore, Tommy, invece, pare aver paura di mostrare a tutti il suo lato più nascosto, è un duro, non si fa scrupolo di maneggiare la gente e correre dei rischi per arrivare ai suoi scopi, anche mettersi contro zia Pol.

Charlie Hunnam è Jax in Sons of Anarchy

Ed è proprio in questa sua ribellione alla donna in cui è facile scorgere delle somiglianze con il Jax della quinta stagione: entrambi manipolano, distrutti da un dolore incredibile, Jax per la morte del padre e del suo migliore amico (morto davanti ai suoi occhi), Tommy per le ferite di guerra, per aver visto morire troppa gente e anche per essere stato costretto ad uccidere l’amata cavalla. Jax riesce a stringere accordi con l’ex amante della madre, con un gioco a dir poco macchiavellico, Tommy arriva a pestare i piedi al boss della zona, Billy Kimber e a costringerlo a collaborare con lui, dopo aver provocato apposta i loro nemici contro la sua gang. Non possiamo essere sicure di quello che stiamo per dire, considerando che, per ora, abbiamo visto una sola stagione di “Peaky Blinders” (mea culpa recupereremo), comunque in apparenza Tommy sembra fare il percorso inverso a quello di Jax, anche se, non è da escludere, che il Tommy prima della guerra non fosse un giovane idealista, almeno a giudicare dalle parole dure di zia Pol: “Maledetto quello che ti è successo in Francia!

Cillian Murphy è Tommy Shelby

Un altro punto di contatto tra le due serie è tra l’ispettore Campbell e il giovane vice-sceriffo di Charming David Hale, entrambi animati da un sacro fuoco per la giustizia e da un palpabile disprezzo per coloro che reputano inferiori, la feccia della feccia. Identiche le reazioni quando si accorgono che le loro azioni verranno fermate da strateghi più capaci e più lungimiranti di loro.

Campbell si rende conto di aver sottovalutato il giovane Shelby quando lui gli propone un accordo vantaggioso per entrambi: la promessa di non essere intralciati nei loro affari – e nelle mire espansionistiche di Tommy – in cambio delle armi rubate. Hale morde la polvere e insulta pesantemente il suo superiore Unser quando questi gli rivela che ha mutato idea sul suo pensionamento e rimarrà ancora per sei mesi. Campbell è costretto a cedere al ricatto ma poi decide di usare la bella Grace per distruggere il giovane Shelby, solo che gli eventi non sembrano andare proprio nella direzione da lui sperata visto che l’attrazione tra Grace e Tommy si fa sempre più forte. L’agente Hale, invece, si ritroverà lentamente ad ammirare il giovane Jax, arrivando a capire, anche se non certo a condividere, il suo particolare senso dell’onore e i due finiranno per diventare alleati per fermare la minaccia di Zoebelle e dei neonazisti.

Ron Perlman è Clay Morrow

Un percorso molto complesso quello di David, che parte come il classico “pallone gonfiato” troppo sicuro di se e finisce per comprendere che, a volte, per salvaguardare il bene di tutti, bisogna scegliere il male minore. L’ultimo paragone da fare è senz’altro quello tra Grace e Tara, anche se della prima non sappiamo ancora molto, visto che, come dicevamo prima, per Peaky Blinders siamo ancora alla prima stagione, vi sono sicuramente delle somiglianze tra le due donne per il modo in cui sono costrette ad affrontare la vita e a sbattere contro i propri ideali. Grace è l’alleata segreta dell’ispettore Campbell, il suo asso nella manica per fermare Tommy, è una donna fragile e nel contempo forte, che ha dovuto affrontare il dramma di una gravidanza in giovane età e fuggire dal proprio paese. Si ritrova a faccia a faccia con Tommy e finisce per rimanerne affascinata. Quanto riuscirà a tener fede al suo mandato?

Annabelle Wallis è Grace

Come è ben noto Grace crollerà, innamorandosi, ricambiata del giovane Shelby, facendo arrabbiare moltissimo Cambell.

Tara ama da sempre Jax, però è fuggita da Charming e da ciò che provava per lui, per crearsi una vita onesta. E’ un grande chirurgo, una persona idealista e prova orrore per tutti i maneggi del club. Il suo legame con Jax diventa più forte di tutto e lei finisce per cedere all’amore, però, almeno per un po’, i suoi ideali restano intatti. Sia perché scopre prima dell’amato, tutte le bugie di Gemma e Clay, sia perché desidera per se stessa, per Jax e i loro figli, una vita migliore. Nella quarta stagione lei sembra averla vinta, Jax è deciso a lasciare il club dopo un’ultima missione, ma invece le cose andranno diversamente i due si ritroveranno a diventare il nuovo re e la nuova regina dei Sons con conseguenze irrimediabili per la propria integrità morale e non solo. I due si perderanno come persone, anche se il loro amore resisterà e riusciranno a rimanere insieme.

E’ difficile trovare un vincitore in questo scontro perché se è vero che in sette anni di stagione Sons of anarchy ha svicerato tante tematiche, reinventando il mito di Amleto e aggiornandolo, è altrettanto vero che Peaky Blinders, per recitazione, regia,  fotografia, di tipo decisamente cinematografici;  e temi, ha una qualità notevole, però non si può dare un valore alle promesse anche se abbiamo assistito ad una prima stagione strepitosa e quindi, per ora, non possiamo che dare atto alla serie di Sutter di essere superiore. Vedremo più avanti se il telefilm inglese saprà superarla. E da ciò che leggiamo delle altre due stagioni pare proprio che sia così.

Sons of Anarchy viene trasmesso da Cielo in tarda serata.

Peaky Blinders viene trasmesso da Netflix in Italia.

Articolo redatto da Simona Ingrassia e Silvia Azzaroli

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Liked it? Take a second to support Silvia Azzaroli on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *