Archivi tag: michael keaton

#SpidermanHomecoming – L’aspirante super eroe che non si può non amare – Recensione

Spiderman Homecoming è il reboot del reboot, lo sappiamo.

C’è chi ancora si lagna del fatto che Peter Parker non sia più Tobey Maguire (che fu davvero perfetto e per questo indimenticabile) o Andrew Garfield (altrettanto in parte), lamentando l’ennesimo reboot perché gli studios sarebbero privi di fantasia ecc.

Verissima quest’ultima cosa, c’è sicuramente poco coraggio nel lanciare nuove idee, si preferisce andare sul sicuro.

E quindi eccoci qui a parlare della terza versione, in meno di 15 anni, di SpiderMan.

Non amo particolarmente i remake, in alcuni casi tendo al talebanesimo, ma questo film mi ha conquistato subito perché Tom Holland, proprio come Maguire e Garfield, è un Peter Parker credibilissimo.

Da qui in avanti saranno presenti SPOILER non così essenziali però. Continua la lettura di #SpidermanHomecoming – L’aspirante super eroe che non si può non amare – Recensione

Birdman ( L’imprevedibile virtù dell’ignoranza)

 

Di Emidio Tribolati.

Riggan Thompson è un attore che è diventato una superstar grazie ai tre film in cui ha interpretato il personaggio di Birdman, un supereroe. Ora naviga a vista nell’anonimato, in preda a una crisi personale ed artistica che sembra senza fine e vuole tagliare il cordone ombelicale che lo tiene attaccato ancora al personaggio dell’uomo pennuto investendo tutti i suoi soldi nell’allestimento a Broadway di uno spettacolo tratto da Carver.Pensa che grazie a questa piece teatrale riesca a rimettere insieme i pezzi della sua vita e soprattutto ritrovare il successo senza scorciatoie commerciali :imbarca nell’impresa sua figlia con cui ha un pessimo rapporto e che è appena uscita da un centro di disintossicazione, la sua amante, un vecchio amico , un’attrice che ha sempre sognato di calcare quel palcoscenico incantato ed è costretto a scritturare un attore di nome ma di pessimo carattere.
Riuscirà a portare a termine l’impresa? Continua la lettura di Birdman ( L’imprevedibile virtù dell’ignoranza)