the strain 4x06

The strain 4×06: Tainted love

Per me è difficile dare un voto a questa The strain 4×06: Tainted love, da un lato l’episodio non mi ha fatto impazzire in nessuna sua parte, quindi lo trovo nettamente inferiore al precedente, del resto è mancato Eph e sapete che in questa stagione la sua storyline è quella che più mi ha convinto. D’altro lato però sono stati fugati i miei timori su sviluppi insulsi che paventavo.
Che è successo nell’episodio
Stavolta solo due storyline, tre se si considera la fine dei flashback di Quinlan sul suo tempo a Londra nell’800.
Fet e Quinlan: riescono a prendere un aereo per tornare a New York con l’ordigno nucleare. Hanno un momento di frizione quando Quinlan dice che non vuole Charlotte a New York perchè sarebbe una distrazione per Fet. La bella sorpresa è che lei non ha nessuna intenzione di andarci, Charlotte vorrebbe che fosse Fet a scappare con lei, lontano dalla lotta. Quindi i due si dividono e la cosa è provvidenziale perché sarà lei a sparare ad Eichorst rallentandolo, permettendo all’aereo di decollare.
quinlan lydia e louisa
A Londra nel 1800 Quinlan dà l’addio a Lydia e Louisa e va ad uccidere il Maestro, sta per farcela, ma esita a sferrare il colpo mortale perché uccidere il Maestro significa anche suicidarsi e lui ora ha qualcosa per cui vivere. Il Maestro approfitta dell’esitazione e le sorti si rovesciano, ma invece di uccidere Quinlan il Maestro trova un modo per farlo soffrire di più, va ad uccidere la donna e la bambina che ama.
Zack: invece pensa bene di dichiarare i suoi sentimenti (si fa per dire, il piccolo mostro non ha sentimenti umani, gli tira il pistolino) ad Abby, solo che quando sta per farlo la vede col suo ragazzo e quindi glieli butta in faccia con rabbia e poi lascia che la sua cucciola la trasformi.
Recensione
Iniziamo dai lati negativi: Eichorst, che avevo scritto l’altra volta? Che a seconda della convenienza passa da essere un letale mostruoso supervampiro a una specie di Mr. Bean, ecco in questo episodio visto che non si trova ad affrontare personaggi principali è il letale vampiro. Ma mi chiedo anche: è da solo, si mette sulle tracce di Quinlan da solo? Perché rischiare? E perchè Quinlan invece non lo affronta cercando di farla finire con lui una volta per tutte? Quinlan può battere il Maestro ma non Eichorst che dovrebbe essere molto meno potente? Mah!
Veniamo ai lati positivi, quali erano state le mie due grandi preoccupazioni da inizio stagione? La prima: mica ci vorranno far empatizzare con Zack? Ora lo faranno innamorare, lo mostreranno confuso, combattuto ma pentito etc.
La seconda: nelle ultime puntate il modo in cui Quinlan guardava Charlotte mi aveva fatto temere si stesse innamorando con tutto quello che ne poteva conseguire in termini di storie da soap opera.
Timori fugati:
_ nel caso di Zack in realtà non sono del tutto sicuro di che intenzione abbia la produzione, ma se dopo questa ennesima “prodezza” di una delle peggiori merde mai apparse in una serie tv,
the strain zacksi dovessero (gli autori) nel prossimo futuro davvero giocare la carta: “è solo un ragazzo. è recuperabile, può fare ammenda” beh io penso che ci sarà una sollevazione popolare, per la prima volta in vita mia potrei essere fra quelli che chiedono agli autori di cambiare una storyline.
Zack è una merda, Zack è irredimibile. Zack deve solo morire male, non ci può essere nemmeno un dibattito su questo, bisogna essere molto chiari. Quindi spero che in realtà questa intenzione non l’abbiano, se l’avessero non avrebbero tirato ancora la corda vero? Quello che mi fa temere sono le scene con “la madre”, in realtà il Maestro che controlla la sua mente e impersonifica la madre. No non esiste che ci vogliano dire che è un ragazzo che sente la mancanza della madre, non possono fargli uccidere così una ragazza deliziosa come Abby (e non parlo dell’aspetto fisico parlo di come si preoccupava di far mangiare i ragazzi più piccoli) e poi farci vedere che cerca la mamma. Me ne dovrebbe fregare qualcosa?  Poi c’è chi dice che il termine “buonisti” è stupido, se siete disposti ad accettare di empatizzare con Zack e un suo recupero siete dei buonisti del “politically correct” del piffero. Deve solo morire male. Evidentemente il mio timore non è così fugato se ho fatto questo veemente sproloquio, ma a rigor di logica invece quanto successo dovrebbe essere la garanzia che gli autori non hanno intenzione davvero di propinarci quel piatto di letame.
the strain la fine di abby
_ Quinlan/Charlotte già l’altra volta, per la serie meglio tardi che mai, avevo ipotizzato: e se invece Quinlan non si stesse innamorando di Charlotte ma semplicemente gli ricordasse quello che ha perso? In realtà non è nemmeno esattamente così, Quinlan ormai è focalizzato solo sulla sua guerra, la sua era preoccupazione, preoccupazione per quello che Charlotte poteva significare per Fet. In realtà nel confronto tra Fet e Quinlan, nel modo in cui hanno trattato i loro rispettivi amori trovandosi nella stessa situazione, Fet esce vincitore ed è lo stesso Quinlan a riconoscerlo facendogli un complimento. Fet lascia andare Charlotte perché è meglio per lei, Quinlan metaforicamente parlando non lascia andare Lydia e  Louisa, le porta con se, il pensiero che morendo non potrà tornare da loro lo fa esitare e le condanna a morte. Invece Charlotte rimanendo indietro non solo salva Quinlan e Fet ma anche se stessa, perché se fosse stata sull’aereo e non ci fosse stato nessuno a sparare ad Eichorst quello probabilmente avrebbe tirato giù l’aereo con la mitragliatrice.

Battuta dell’episodio:
Fet: Ho appena sentito un complimento?
Quinlan: Mi piace farne uno ogni centinaio di anni circa.

Liked it? Take a second to support Over There on Patreon!
Over There

Serie tv, Cinema, Teatro, Musica, Letteratura, fumetti!
Tutto ciò che fa cultura a portata di click!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *