#YuvalAvital #Etna – Variazioni sul Tremore Armonico

YUVAL AVITAL PORTA L’ETNA A MILANO CON
“VARIAZIONI SUL TREMORE ARMONICO”

Il rapporto tra l’uomo e la sua terra, la poesia dei vulcani raccontati in una mostra che unisce suono e immagini.
Yuval Avital, poliedrico artista israeliano, torna a collaborare concon Diego Cusumano, dopo l’intensa “Alma Mater” di tre anni fa, in cui Yuval ha installato 140 altoparlanti per creare la sua foresta alla Fabbrica del Vapore, una foresta particolarmente “magica” in quanto mescolava i suoni della natura ai canti della nonne.

Cusumano, con la sua azienda vinicola fu uno degli sponsor di questa monumentale mostra e lo invitò in Sicilia, sull’Etna, per esplorarlo e da questa suggestiva visita nacque “Variazioni sul Tremore Armonico”.
Viene definito “Tremore armonico” quel particolare evento sonoro e fisico che si palesa, attraverso il rilascio di energia di energia sismica o ultrasonica, ad ogni fenomeno vulcanico.
Il tremore armonico dell’Etna, fatto di musiche inudibili dall’orecchio umano, ma percepibili in qualche modo da noi esseri umani e che ci provocano svariati tipi di sensazioni quali timore e armonia, inquietudine e rivelazione, è il fil rouge del viaggio che Avital ha creato in “Variazioni sul Tremore Armonico” per il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica, mostra aperta ieri e che chiuderà il prossimo 10 dicembre e curata da FARE.
Centinaia di voci, volti, fiumi di lava, nuvole di vapore, bande e tamburelli, antiche declamazioni dialettali e foreste umani.

Tutto questo è “Variazioni sul tremore armonico” presentata da Cusumano Masterpiecies, l’azienda vinicola che, come dicevamo sopra, ha collaborato con l’artista israeliano in un lungo ed intrigante percorso durato un anno sul vulcano Etna, durante i quali Avital ha fatto migliaia di scatti, partiture, registrazioni ambientali e oltre 12 ore di contenuti video presenti, in parte, alla mostra. Si tratta di una serie continua di piccoli episodi che vanno da quelli più consueti come il ballo di Elisa accompagnata dalle zampogne suonate e costruite da generazioni nella sua famiglia, oppure eventi più inverosimili come l’astronauta che viene ritratto in modi fantasiosi sullo sfondo del vulcano che fanno parte di un viaggio fisico attraverso diverse sezioni.


Il progetto Cusumano Masterpieces, di Diego e Alberto Cusumano e di cui anche “Variazioni sul tremore Armonico”, è interamente dedicato al promuovere e al valorizzare artisti attraverso la produzione dei loro capolavori.
Attraverso questo progetto i due fratelli intendono valorizzare le eccellenze della Sicilia, in primis grazie al mondo dell’arte e permettere di valicare i confini di questa bellissima isola e farla conoscere meglio a livello nazionale e internazionale.
Yuval Avital, l’uomo che ha curato l’aspetto sonoro e non solo della mostra, ha iniziato la sua carriera come compositore e chitarrista ed è diventato famoso nella scena di Milano grazie ad opere come “Open Fence” e “Requiem Monumentale”.

Ha sentito l’esigenza di ampliare i propri orizzonti e ora è noto, nel mondo, come artista che coniuga felicemente discipline totalmente differenti. Musica, arte, immagini per lui sono come una tavolozza, un modo per mettere insieme vari elementi allo scopo di portare alla luce tutto ciò che è nascosto nella struttura della realtà e che aspetta solo di essere visto.

La mostra è inclusa nel biglietto d’ingresso al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci (Via San Vittore 21, Milano).

INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci
Giorni e orari di apertura: da martedì a venerdì: 9.30 – 17 | sabato e festivi 9.30 – 18.30.
Biglietti d’ingresso: intero 10,00 € | ridotto 7,50 € per bambini e giovani da 3 a 26 anni; persone oltre i 65 anni; gruppi di almeno 10 persone; giornalisti in visita personale dietro presentazione del tesserino dell’Ordine dei Giornalisti in corso di validità e compilando il form di accredito; docenti delle scuole statali e non statali; convenzioni | speciale 4,50 € per gruppi di studenti accompagnati dall’insegnante previa prenotazione.


Ingresso gratuito per: visitatori disabili e accompagnatore, bambini sotto i 3 anni; giornalisti che stanno realizzando un servizio sul Museo, accreditati in precedenza.
Biglietti online: Sul sito del Museo è possibile acquistare il biglietto d’ingresso – intero o ridotto e il biglietto per il sottomarino Enrico Toti. È possibile prenotare anche alcune attività interattive e visite guidate (max. 1 attività per persona), al costo di prevendita di 1 euro.
Museo Scienza.org | info@museoscienza.it | T 02 48 555 1

Articolo redatto da  Silvia Azzaroli e Simona Ingrassia.

Salva

Salva

Liked it? Take a second to support Simona Ingrassia on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *