ash-pablo-kelly

Ash vs Evil dead 1×03: Books from beyond

Altro episodio eccellente Ash vs Evil dead 1×03: Books from beyond, la serie non perde un colpo. Detto questo ora di che parlo? A parte gli scherzi, non è facile recensire Ash vs Evil dead, quello che succede nella puntata si può sintetizzare in cinque righe (e comunque il recap non è la recensione) in quanto alla recensione vera e propria se dovessi elencare tutte le cose che mi sono piaciute potrei mettere il link al file dei sottotitoli o copiarne tutte le battute di Ash e avrei finito, Comunque proviamoci.
Che è successo nell’episodio.
Ash, Kelly e Pablo lasciata casa dei genitori di lei puntano alla libreria esoterica il cui proprietario dovrebbe essere in grado di decifrare il Necronomicon. Nel frattempo la misteriosa Ruby (Lucy Lawless) sempre sulle tracce di Ash e del libro arriva alla casa, viene attaccata dal padre di Kelly in versione deadite, ma non si scompone nemmeno un po’ rivelandosi per una vera badass (non avevamo dubbi)  e tortura il deadite “si può sempre infliggere più dolore” per estorcergli qualsiasi utile informazione.
ashAlla libreria come avevamo visto nell’episodio precedente Ash era stato preceduto dal detective Fisher, così mentre mostra il libro al libraio si fa sorprendere da lei che tenta di arrestarlo (si è convinta che lui sia la causa di tutto il casino che gli gira intorno, in fondo non ha nemmeno torto), ma Pablo giunto  alle spalle la stende. Lasciano la poliziotta ammanettata con Kelly mentre Pablo e Ash sono col libraio sperando riesca a tirar fuori dal libro la formuletta magica per fermare il casino improvvidamente scatenato da Ash. Visto che la traduzione non procede bene come sperato Ash ha un’idea piuttosto avventata, scegliere un demone descritto nel Necromicon che non sembri troppo potente, evocarlo e costringerlo a collaborare. Naturalmente il piano non va come sperato, ma non per colpa di Ash stavolta, in realtà la colpa è di Kelly che si fa convincere dal detective Fisher a liberarla “guarda che sta succedendo, se davvero state combattendo queste cose siamo dalla stessa parte, liberami” solo che quando vede il demone punta l’arma verso Ash chiedendo cosa sia, Ash scivola rompe il cerchio di sale in cui il demone che li chiama Eligos si libera e ne succedono di tutti i colori, naturalmente alla fine riescono ad avere ragione del demone, ma il libraio/traduttore/esperto finisce ammazzato. Quindi trovandosi senza opzioni Pablo propone di ricorrere al sui zio brujo (stregone), in realtà la butta là ma non è entusiasta, ma non avendo altre idea Ash raccoglie il suggerimento al volo. Lo stesso Ash dopo la baraonda tende letteralmente la mano al detective Fisher ma lei tenta di nuovo di arrestarlo, quindi lui la ammanetta nel negozio. Solo che senza volerlo la lascia alla mercé del libraio risorto come deadite. Dando per scontato che nel prossimo episodio la poliziotta si salverà, non mi sembra troppo difficile ipotizzare il come, arriverà Ruby.
Cosa mi è piaciuto e cosa no (in altre parole: recensione)
ash-pablo-necronomiconMi è piaciuto tutto, come ho anticipato certo non posso elencare tutte le battute di Ash, ne cito un paio di quelle che ho più apprezzato:

Ash: Va bene guarda, se mi sbrigo
potremmo avere tempo per fermarci per del churro. (dolci fritti spagnoli e messicani spolverati di zucchero)
E guarda, non è una cosa razzista, Pablo, è solo un gran dessert.
Pablo: Okay.  Sai che non sono messicano vero?
Ash: Quello è lo spirito giusto!

e ancora:
Ash:  voi due avete imparato una cosa importante oggi, i poliziotti non aiutano.

Come funzionano i personaggi:
Ash: il cuore dello show, del resto è nel titolo, strepitoso, Bruce Campbell è perfetto.
Pablo: ma non è un one man show, Pablo continua ad essere una spalla eccezionale che amplifica le potenzialità del personaggio Ash, davvero bravo Ray Santiago, la più bella scoperta di questi primi tre episodi.
Kelly: continua ad essere da rivedere, la ragazzotta mi sembra fisicamente adatta al ruolo, una bella ragazza, non una stragnocca, l’impatto è stato tutto sommato positivo, ma non ha fatto molto, urge dedicarle più spazio in modo che possa dimostrare che il suo personaggio ha qualcosa da dire e non essere la belloccia che deve starci per contratto. In questo episodio uno sprazzo l’abbiamo avuto, mi riferisco alla scena in cui Pablo se ne esce col nome Ghost beaters, Kelly dice: “questo è così fottutamente brutto” e Ash le fa eco: “si amico, devo dirtelo, quella è probabilmente la cosa peggiore che abbia mai sentito”, niente di eccezionale, ma la chimica con gli altri mi sembrava buona, i tempi erano giusti.
Detective Amanda Fisher: l’impatto è stato positivo, probabilmente è l’ormone che parla perché Jill Marie Jones mi piace proprio tanto, se cerco di essere più oggettivo devo dire che anche lei non è che abbia avuto tutte queste occasioni finora, Non ho apprezzato l’ultimo tentativo di arrestare Ash, rimanere fossilizzata su quello schema dopo gli eventi dell’episodio mi pare un po’ da mentalità ristretta che applica le regole che conosce cercando di far ordine in un mondo che non ne ha più.
Ruby: anche lei finora si è vista poco, ma Lucy Lawless in quei ruoli è perfetta, come la vedo mi illumino così come lei illumina la scena, sono ansioso di vederla interagire con Ash, vedere che chimica avranno, o eventualmente chi ruberà la scena a chi.

Mi rimangono da segnalare due o tre cose:
storia-del-necronomicon_ come ho detto non mi ritengo un esperto di effetti speciali, ma mi sembra che la serie da questo punto di vista sia eccellente, certo non sembra fatta in economia, Starz ci ha puntato davvero tanto;
_ a proposito di effetti speciali e non solo, ho molto apprezzato la parte in cui il libraio spiega il Necronomicon, anche dal punto di vista visivo, non che ci siano novità, non è che non si fosse capito che è un portale per l’inferno;
_ dubbio su Ruby:  una badass su questo non ci piove, ma è malvagia? che vuole fare col libro? Mi sembra che gli autori per ora cercano di non sbottonarsi sull’argomento, scelta che trovo azzeccata;
_ un piccolo appunto: ormai lo sappiamo tutti che chi muore per mano di un deadite diventa deadite, eppure Ash ammanetta lì la poliziotta senza preoccuparsi dove sia finito il libraio, possiamo anche liquidarlo con: Ash tanto sveglio non è, ma il fatto è che quando si tratta di lotto ai deadite Ash si trasforma non è più il cazzone che conosciamo, è quello per cui è nato. Però son quisquilie davvero non inficia il giudizio sulla puntata, speriamo che Ash vs Evil dead continui così perché per me va molto molto bene.

Liked it? Take a second to support Over There on Patreon!
Over There

Serie tv, Cinema, Teatro, Musica, Letteratura, fumetti!
Tutto ciò che fa cultura a portata di click!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.