La tentazione – Presentazione a Fabrica di Roma (Viterbo)

Torniamo a parlare di Fabrizio Peronaci e del suo libro “La tentazione”, il dossier oscurato dal vaticano su scandali a luci rosse nell’ordine dei Carmelitani scalzi.
Sabato 8 luglio, ore 21, alla Fabrica di Roma sarà l’autore stesso a raccontare alcune vicende del suo libro, accompagnato dal suono dell’arpa di Dario Guidi.

Peronaci, giornalista de “Il Corriere della Sera”, è stato anche autore di due volumi su Emanuela Orlandi, altro caso controverso, su cui non si riesce ad avere una risposta da diversi decenni e sulle trame del Vaticano ai tempi della Guerra Fredda.

Sempre duranta la presentazione del libro Peronaci darà notizia del carteggio ad opera del neocardinale Anders Arborelius, dell’ordine dei carmelitani scalzi, in relazione allo scandalo sessuale nella Casa generalizia di Roma, emerso nel 2015. Le frequentazioni di ambienti della prostituzione maschile a Villa Borghese da parte di alcuni eminenti padri carmelitani provocarono le pubbliche “scuse” del pontefice, ma il relativo processo canonico non è ancora iniziato e i frati coinvolti (compreso il denunciante) sono stati trasferiti.

Si fa menzione anche della storia di Edoardo Raspini, Superiore della Provincia Romana dei carmelitani e, allo stesso tempo compagno di un’insegnante d’italiano della capitale da cui ebbe anche due figlie. Arrestato nel 1976 per il furto di un dipinto del Gherardo delle Notti, di cui si sono perse le tracce. Alcune delle confessioni della donna, relative al trasporto dell’opera d’arte in questione, avrebbero aperto nuovi scenari su cui le autorità competenti stanno attualmente indagando. Morto nel 2001, non si è mai spogliato della tonaca ma è stato esiliato in un convento di provincia per coprire ogni possibile clamore.

Tutto questo e molto altro ancora vi aspetta in questa serata speciale di presentazione.

Sito ufficiale di Peronaci www.fabrizioperonaci.com

Articolo redatto da Simona Ingrassia e Silvia Azzaroli

Liked it? Take a second to support Silvia Azzaroli on Patreon!
Silvia Azzaroli

Sono una Scrittrice perché quando scrivo mi sento viva e posso visitare nuovi mondi e nuove terre;

Il mio motto è:
"Siamo universi dentro altri universi." (Ho Sognato Babilonia)

Adoro camminare e andare in bici;

Ecologista, Attivista culturale e contro le Malattie Rare, Femminista;

Star Wars/Trek Geek, Proud Hamster, Fringie, Whoovian, MCU Fan, Sci-Fi Geek;>

Amo la Fantascienza, che per me è il genere per eccellenza ma apprezzo anche i Noir, i Romanzi storici, i Saggi e il Fantasy;

I Mici, la Musica, l'Arte (Monet, Artemisia Gentileschi, Raffaello, Caravaggio, Renoir, Hopper, Tiziano), il Tennis (King Roger Federer), la Pallavolo(indimenticabile la nazionale maschile di Velasco, Bernardi, Zorzi, ecc, ora adoro Paola Egonu, Alessia Orro e co), il Pattinaggio, Curling e molto altro;

Amo il Cinema la cosiddetta settima arte.

L'elenco dei film preferiti sarebbe infinito posso solo dire che amo tanto il cinema indipendente che i kolossal, basta che mi lascino qualcosa di positivo dentro l'anima e il cervello;

Le Serie tv. Anche qui l'elenco sarebbe infinito.
Metto solo le prime che mi vengono in mente:
Fringe, Twin Peaks, X-Files, Person of Interest, Doctor Who,
The Expanse, 12 Monkeys, Broadchurch, Peaky Blinders,
E.R., Friends, Quantum Leap, Battlestar Galactica,
Fleabag, New Amsterdam, Call the Midwife, Wanda Vision,
Star Trek, Hanna, The Falcon and The Winter Soldier
;

La Letteratura (senza libri non vivo!):

Jane Austen, Banana Yoshimoto, Ray Bradbury, Isaac Asimov,
Robert Heinlein, Arthur Clarke, Agatha Christie, Paolo Rumiz,
Charles Baudelaire, Nilanjana Roy, Giuseppe Ungaretti, Sarah Moss,
Laura Intino, Alessandro Manzoni, Francesco Petrarca, Marcela Serrano,
J.R.R. Tolkien, Mariana Enriquez, Robert Silverberg, Daniel Pennac,
Leigh Brackett, Haruki Murakami, Leigh Brackett, Etty Hillesum,
Virginia Woolf, Oliver Sacks, Priyamvada Natarajan.

Sono affascinata dalla Scienza anche perché volevo diventare medico .
Adoro figure storiche femminili che si sono contraddistinte in questo campo,
in particolare Sabina Spierlein (madre della psichiatria moderna),
Margherita Hack grande astrofisica italiana),
Samantha Cristoforetti (Geniale astronauta italiana).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.