Intervista a Daniele Barison – attivista di Seveso

Intervistiamo oggi Daniele Barison, giovane attivista del PD, a Seveso, in provincia di Monza e Brianza

Ciao Daniele, prima di tutto grazie per aver accettato di farti intervistare dal nostro piccolo blog Over There e lo dico a nome di tutti noi.
Daniele Barison fa politica attiva a Seveso e sostiene Maurizio Martina, con l’appoggio di Matteo Richetti, nella sua candidatura alla segreteria del Pd, tramite il progetto Diversamente Seveso per Matteo Richetti e il gruppo Maurizio Martina+Matteo Richetti+NOI
Seconda cosa quando e come nasce la tua passione per la politica?

Nasce alle superiori. Grazie alla mia prof di diritto, che leggendo il giornale in classe mi fece venire l’ispirazione. Mio papà fondò la sezione locale della lega e Forza Italia, all’opposto di me. Mi sarebbe piaciuto che avesse continuato perché ha dato molto.. In tante cose mi ritrovo in lui, lo vorrei emulare


Ho fatto per tre anni il rappresentante di classe alle superiori l’istituto tecnico. Non c’erano assemblee e scioperi ma solo purtroppo divertimento nelle idee dei miei rappresentanti di istituto. Non c’era aria propositiva. Nel 2013 sono entrato in politica tramite le elezioni comunali, a Seveso, accettando di candidarmi in una lista Civica a supporto del candidato sindaco butti con il PD a sostegno che poi a vinto le elezioni, successivamente ho avuto la possibilità di essere nominato membro della commissione sport del comune di Seveso, in rappresentanza della lista civica, e poi del PD a cui mi sono iscritto nel autunno 2013, organo propositivo che si riuniva occasionalmente, bimestralmente di solito. Era un po’ un esperimento.

Sappiamo che è un momento molto difficile per il paese e per la sinistra. Cosa ti ha spinto a scegliere il PD? E a sostenere Richetti?

Non ho mai avuto dubbi che il Pd che fosse la mia casa, l’unico partito che può incidere per il meglio per l’Italia. Quelli piccoli non possono purtroppo riuscire a farsi sentire e poi ad incidere realmente secondo me.
Uno dei pochi che per me all’Inter del PD considera i giovani, di persona, stando loro vicino, è Matteo Richetti. Gli altri non li conoscono abbastanza bene x giudicarli, . Richetti ha promosso un’associazione dal basso harambee a cui hanno aderito tantissimi under 40 di tutta Italia. Onestamente Ho fatto fatica ad accettare il compromesso con Martina ma l’ho accettato per il bene del partito e del nostro paese Italia, Sabato 26/1 sono stato a Roma all’incontro nazionale con Richetti a Roma per decidere cosa fare per le elezioni, per decidere come muoversi da qui al tre marzo.

Cosa consiglieresti al Pd per poter cambiare il suo rapporto con la gente?

Fare un vero rinnovamento. Ad esempio attuare le regole per tutti, che rispettino la regola dei due mandati. Io sono contro la politica a vita e per lavoro. Il mio lavoro è altro. Dare attenzione ai territori. Sai che non abbiamo una sede in certe zone? I circoli locali fanno fatica a sopravvivere e saranno costretti ad unire le forze per rimanere aperti.

Raccontaci cosa siete riusciti a fare nel tuo territorio e cosa contate di fare.

Abbiamo dovuto sistemare l’azienda municipalizzata.
Abbiamo dovuto fare due bandi a livello scolastico e questo è importante , che siamo riusciti a vincere portando 2 milioni di euro per le palestre scolastiche. Che purtroppo solo tra pochi mesi saranno concluse.

Infine domanda molto difficile: cose da salvare dei precedenti governi per poter ripartire.

Forse il modo in cui venivamo considerati in Europa e una vera ridistribuzione della ricchezza con gli 80 euro, anche se avrebbe potuto fare di più dandoli anche agli autonomi.

Grazie ancora per aver accettato.

Liked it? Take a second to support Silvia Azzaroli on Patreon!
Silvia Azzaroli

Sono una Scrittrice perché quando scrivo mi sento viva e posso visitare nuovi mondi e nuove terre;

Il mio motto è:
"Siamo universi dentro altri universi." (Ho Sognato Babilonia)

Adoro camminare e andare in bici;

Ecologista, Attivista culturale e contro le Malattie Rare, Femminista;

Star Wars/Trek Geek, Proud Hamster, Fringie, Whoovian, MCU Fan, Sci-Fi Geek;>

Amo la Fantascienza, che per me è il genere per eccellenza ma apprezzo anche i Noir, i Romanzi storici, i Saggi e il Fantasy;

I Mici, la Musica, l'Arte (Monet, Artemisia Gentileschi, Raffaello, Caravaggio, Renoir, Hopper, Tiziano), il Tennis (King Roger Federer), la Pallavolo(indimenticabile la nazionale maschile di Velasco, Bernardi, Zorzi, ecc, ora adoro Paola Egonu, Alessia Orro e co), il Pattinaggio, Curling e molto altro;

Amo il Cinema la cosiddetta settima arte.

L'elenco dei film preferiti sarebbe infinito posso solo dire che amo tanto il cinema indipendente che i kolossal, basta che mi lascino qualcosa di positivo dentro l'anima e il cervello;

Le Serie tv. Anche qui l'elenco sarebbe infinito.
Metto solo le prime che mi vengono in mente:
Fringe, Twin Peaks, X-Files, Person of Interest, Doctor Who,
The Expanse, 12 Monkeys, Broadchurch, Peaky Blinders,
E.R., Friends, Quantum Leap, Battlestar Galactica,
Fleabag, New Amsterdam, Call the Midwife, Wanda Vision,
Star Trek, Hanna, The Falcon and The Winter Soldier
;

La Letteratura (senza libri non vivo!):

Jane Austen, Banana Yoshimoto, Ray Bradbury, Isaac Asimov,
Robert Heinlein, Arthur Clarke, Agatha Christie, Paolo Rumiz,
Charles Baudelaire, Nilanjana Roy, Giuseppe Ungaretti, Sarah Moss,
Laura Intino, Alessandro Manzoni, Francesco Petrarca, Marcela Serrano,
J.R.R. Tolkien, Mariana Enriquez, Robert Silverberg, Daniel Pennac,
Leigh Brackett, Haruki Murakami, Leigh Brackett, Etty Hillesum,
Virginia Woolf, Oliver Sacks, Priyamvada Natarajan.

Sono affascinata dalla Scienza anche perché volevo diventare medico .
Adoro figure storiche femminili che si sono contraddistinte in questo campo,
in particolare Sabina Spierlein (madre della psichiatria moderna),
Margherita Hack grande astrofisica italiana),
Samantha Cristoforetti (Geniale astronauta italiana).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.