Supernatural-11x12-Don-t-you-forget-about-me

Supernatural 11×12: Don’t you forget about me

Dire che non sia soddisfatto di Supernatural 11×12: Don’t you forget about me è un minimizzare, in realtà sono incazzato.
NO, NO semplicemente NO!
Perché diavolo devono fare stagioni di 20 e più episodi per prima inventarsi una trama che mette in campo nientemeno che Lucifero e “God’s freaking sister”   e lasciarla in stand by (la trama orizzontale, ma anche la stessa Amara)  per diverso tempo?  Fate una stagione breve e non mi sganciate sta merda,nella scorsa puntata almeno hanno fatto la furbata di inserirci Castiel/Lucifer e la conversazione in cui Dean gli racconta del legame con Amara. Sta settimana niente, due settimane di stand by per la trama orizzontale, sono arrabbiato nel vero senso della parola, credo di avere la bava alla bocca come un cane idrofobo.
Che è successo nell’episodio.
Puntata familiare, ricordate Jody? La donna sceriffo? Ricordate che ha dato una casa a due ragazze dal passato difficile? Una è Alex, una ragazza che procacciava vittime a un nido di vampiri, l’altra è Claire, la figlia di Castiel, o meglio dell’uomo che gli cedette volontariamente il corpo.
dean-e-sam-cena-imbarazzanteAlex vuole essere normale, Claire non ama la scuola e vuole diventare cacciatrice, Claire crede ci siano dei mostri in giro e chiama i Winchester, quando arrivano viene fuori che Claire ha preso un sacco di cantonate e persino minacciato persone innocenti, quindi sia Jody che Alex non le credono. Naturalmente noi siamo sicuri che invece stavolta avrà ragione lei o l’episodio avrebbe ancora  meno interesse di quel che ha. Viene ucciso il professore preferito di molti studenti tra cui Alex, iniziano le investigazioni dei Winchester, ma i mostri si muovono prima, sono un paio di vampiri. Uno dei due vampiri  è una delle vittime del nido per cui Alex faceva da esca, tornato a casa trasformato ha ucciso moglie e figlio, ora vuole dolorosa vendetta. Le tre donne se la vedono male, vengono rapite, Claire si prende un morso, a Jody viene rotta una gamba, ma poi tutto finisce per il meglio e quando i Winchester se ne vanno Jody e le due ragazze sono diventate una famiglia, almeno finché decideranno di stare insieme.
Recensione
Tutto il male che penso di un episodio come questo a questo punto di questa stagione l’ho scritto nella premessa, di commentare l’episodio neanche mi andrebbe e del resto non è che ci sia molto da dire.
Schematicamente:
all’inizio c’è una delle solite gag della serie “Dean e il cibo”, in questo caso si tratta di un mostruoso panino con ciambelle, già visto ma sempre simpatico come inizio.
supernatural-jodySempre parlando di cose divertenti la cena a casa di Jody nella parte iniziale, quindi con tutte le tensioni familiari irrisolte, soprattutto tra le due ragazze,  è stato l’unico momento di divertimento dell’episodio anche se già stavo bestemmiando per i motivi di cui sopra, qualche sincera risata nel vedere Sam e Dean che vorrebbero fuggire dal tavolo perché si parla di sesso e precauzioni. Spettacolare il “we are going there” di Sam quando Jody dice di aver visto delle pillole uscire dallo zaino di Alex.
Come ho scritto ho sempre adorato Jody, ma quando lei e Claire vengono rapite sono quasi arrivato a sperare lei fosse morta, sempre uno standalone, che non c’entra nulla in questo momento, sarebbe stato, ma almeno ci sarebbe stato uno scossone.
Claire un po’ avventata ma sta diventando tosta e questo mi piace, il buonismo finale mi ha fatto scendere il latte, ma forse perché ero già mal disposto verso l’episodio.
Quindi ricapitoliamo, un episodio che riporta in campo un personaggio che ho sempre amato ma in una storia stravista, dall’esito prevedibile e dalla morale buonista fondamentalmente giusta ma narrativamente scontata. Questo episodio già di per se non eccelso si va ad aggiungere alle considerazioni dettate dal contesto in cui si inerisce. Ribadisco: per me è un big NO!

Liked it? Take a second to support Over There on Patreon!
Over There

Serie tv, Cinema, Teatro, Musica, Letteratura, fumetti!
Tutto ciò che fa cultura a portata di click!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.