IRMA KENNAWAY, MOSTRA A VILLA CARLOTTA

IRMA KENNAWAY, DALLA MODA ALL’ARTE

Ho conosciuto Irma alcuni anni fa a uno stage di danza indiana Bollywood, di cui ci siamo scambiate le foto; l’ho ritrovata pochi giorni or sono a una festa scozzese, durante una pausa delle danze. Difficile dimenticarla, e non tanto perché è una bellissima ragazza dai capelli rossi: ha evidentemente qualcosa ‘dentro’ che traspare.

IRMA

Nata nel 1968 in Gran Bretagna dove si è diplomata in Moda e Disegno per Tessuti, ha viaggiato molto, lavorando a Parigi per grandi couturier e frequentando poi una scuola di Belle Arti a Firenze. Arriva a Como nel 1994, richiamata dalla fama della Città della Seta, e per anni disegna tessuti e accessori. Dal 2004 si dedica alla sua vera passione che è l’arte figurativa ‘pura’, con un certo successo a giudicare dal numero di mostre allestite in questi anni, l’ultima delle quali a Villa Brenna Tosatto di Lenno.

Autrice di cartoline, schizzi, reportages di impressioni dal mondo, in particolare dall’India, a Villa Carlotta di Tremezzo presenta in questi giorni “Plates Please”, lavori ispirati alle culture tribali e realizzati su piatti antichi, tondi come il Pianeta Terra e di cui viene volutamente mostrata la fragilità. Non sfugga il legame con il tema di Expo “Nutrire il Pianeta”.

La mostra, aperta dal 6 maggio, sarà visitabile fino a domenica 17 con inaugurazione ufficiale domenica 10 alle ore 17 sulla Terrazza delle Rose e laboratorio creativo per bambini (a pagamento, su prenotazione) nel pomeriggio di martedi 12 maggio: necessario avere un proprio iPad con applicazione Brushes Redux oppure Tablet con applicazione Linebrush.

Info tel. 0344.40405 oppure www.irmakennaway.com e www.villacarlotta.it.

g.fo.

Liked it? Take a second to support Gigliola Foglia on Patreon!

3 commenti

  1. E’ un bellissimo blog il vostro, che vorrei seguire sempre più e meglio… ma in questo periodo, purtroppo, faccio fatica anche a stare dietro al mio 🙁
    Ho pensato comunque di assegnarvi il mio personale LIEBSTER BLOG AWARD : tranquilli, non siete obbligati a fare nulla… è semplicemente il modo per confermarvi la mia stima e il mio contributo per farvi conoscere nella blogsfera. Se vi va, passate da queste parti:

    http://solaris-film.blogspot.it/2015/05/liebster-blog-award-2015.html

    1. Ma grazie carissimo Sauro. Sei un tesoro. Scusami se rispondiamo solo adesso! Davvero sono commossa. Ci voleva proprio un attestato del genere. Ti mando un forte abbraccio! Ora vengo a vedere! E scusami se non sono entrata prima!

  2. Grazie mille! Come ha detto la nostra socia, ci voleva un premio del genere e ci fa molto piacere. E’ il segno che dobbiamo continuare su questa strada. Anzi se hai dei suggerimenti per migliorare, sei il benvenuto.
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *