Tender bar – il bar delle grandi speranze

 

 

Tender Bar

(Il bar delle grandi speranze)

di George Clooney

con Ben Afffleck, Tye Sheridan,

Christopher Lloyd, Lily Rabe,

Daniel Ranieri e Max Martini

 

Come può un film essere fresco e allo stesso tempo caldo e avvolgente come una coperta?

Malinconico, eppure divertente, leggero senza essere superficiale.

Questo è Tender Bar.

George Clooney ha diretto una piccola perla sulla vita dello scrittore J.R. Moehringer tratta dal libro autobiografico “Il bar delle grandi speranze”.

Il piccolo Daniel Ranieri e i suoi grandi occhi, dalle lunghe ciglia, mi resteranno in testa per un bel pezzo.

Una storia di vita in un’ America difficile, un’esistenza che deve trovare la sua realizzazione, che deve ancora trovare i suoi sogni per poterli realizzare.

Tye Sheridan è un meraviglioso volto nuovo che non mancheremo di rivedere, così apparentemente anonimo eppure così incisivo, come quei piatti che gusti piano, perché il sapore non arriva subito ma ti avvolge solo dopo qualche boccone.

Christopher Lloyd, nonno strano e tenero, burbero e pessimista, ma dotato di una cultura fuori del comune.

Lily Rabe è la madre, una vita difficilissima, sempre in salita ma con l’unica carta da giocare, realizzare la vita di suo figlio per vederlo emergere dalle fatiche.

Max Martini impersona il padre fantasma, credo uno dei peggiori esseri umani mai visti, una figura da cui chiunque vorrebbe affrancarsi.

E infine lui …

 

Uno strepitoso Ben Affleck, barista circondato da una moltitudine di clienti che si rivelano misteriosamente figure formative.

Lo zio Charlie è un mentore, un padre reale e tangibile, un maestro di vita e d’amore.

Ricorda la figura del giovane Chuckie in Will Hunting, la stessa aria da guerriero protettore e scanzonato, ma con una marcia in più: il dono della conoscenza.

La cultura cambia la vita e i libri vanno letti per acquisire consapevolezza di sé e del mondo.

Ognuno nella vita si meriterebbe uno zio Charlie di Tender Bar.

Ho pianto, ho riso, mi sono sentita avvolta da questa famiglia sul generis che forse somiglia parecchio alla mia su diversi aspetti.

Poi ho pensato che crescere dei figli e guidarli verso l’età adulta è difficilissimo, ma voglio provare ad essere uno zio Charlie di Tender Bar che ti indica la strada e ti lascia spiccare il volo, ma anche un nonno Maguire, che borbotta, ma ti lascia sempre la porta aperta per tornare a leccarti le ferite dopo le cadute.

Essere uno zio Charlie è il vero obiettivo della vita, guidare senza opprimere, aiutare senza aspettarti nulla in cambio, vedere la bellezza della giovinezza che ha tutte le opportunità di esprimersi se lasciata libera di volare.

Ho amato … Molto Tender Bar.

Potete vedere Tender Bar su Prime sotto:

Tender Bar – Prime Video

E potete acquistare il romanzo qui:

Il bar delle grandi speranze – Amazon

Disclaimer: Immagini e video appartengono a Big Indie PicturesSmokehouse Pictures e Prime Video

 

 

Liked it? Take a second to support Elena Verzeletti on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.