ash-vs-evil-dead-the-host

Ash vs Evil Dead 1×05: The host

Ormai è una consuetudine dare un giudizio più che positivo agli episodi di questa serie, Ash vs Evil Dead 1×05: The host è un altro episodio perfetto.
Che è successo nell’episodio.
Si può davvero raccontare in cinque righe: riprendiamo da dove avevamo lasciato, dopo che Pablo ha tramortito Ash che stava strangolando Kelly, lo stesso Ash viene legato, e imbavagliato sono convinti che abbia Eligos dentro, perché così dice Kelly, invece come sappiamo il demone è nella ragazza. Lo zio stregone di Pablo si appresta a tentare un esorcismo, mentre Kelly posseduta e Pablo vanno nella roulotte. Quasi nello stesso momento Eligos verrà alla superficie sotto gli occhi di Pablo e Ash riuscirà a liberarsi dal bavaglio per urlare a Tio che non è lui quello posseduto. Dunque vengono scambiati di posto Ash e Kelly, lo sciamano fa di tutto per cercare di esorcizzare il demone, ma sarà Pablo che non vuole rinunciare a Kelly a scuoterlo abbastanza da farlo uscire, purtroppo ci rimette lo zio che finisce trafitto. I nostri ripartono con Kelly libera, Pablo che raccoglie l’eredità a cui aveva voltato le spalle e Ash che riceve il regalo che Pablo ha preparato per lui, la nuova mano.ash-spara-prima-non-pensare
Sul lato Ruby e Amanda non molto da segnalare, sono sempre sulle tracce di Ash e del Necronomicon guidate dalla mano, Amanda ancora fatica a venire a patti con la sua nuova realtà.
Recensione.
Mi è piaciuto tutto, ha funzionato tutto, persino Kelly finalmente, specialmente nella parte in cui avendo Eligos dentro fa la sexy con Pablo.
Nella parte iniziale Ash imbavagliato che commenta ciò che sente, tipo gli altri che parlano di usare coltelli nell’esorcismo per liberarlo.
La parte nella roulotte in cui Kelly praticamente la sbatte in faccia a Pablo e questo fa il timido, al livello che la ragazza gli dice che se mette la bocca sulla canna del fucile (lei lo sta usando per fumarsi marijuana) e fa una bella tirata poi potrà baciarla dovunque vuole e Pablo risponde che vuole baciarla sulla fronte. Come al solito chi ha il pane non ha i denti, la faccia che fa  Kelly/Eligos è impagabile, in conclusione questa estrema bambinaggine di Pablo gli salva però la vita, perché Eligos si rompe le scatole di aspettare di arrivare al dunque ed emerge.
La scena in cui Kelly piscia fuori per un attimo Eligos, durante i tentativi di esorcismo lo sciamano le mette un panno sul viso e le versa sopra acqua santa  in quantità (è una tecnica di tortura piuttosto nota in realtà), Kelly che ovviamente è in piedi vestita e legata se la fa addosso espellendo l’acqua e per un attimo sembra libera da Eligos, quello che rende la scena divertente è il commento di Ash alla scena di Kelly che se la fa addosso attraverso i Jeans “beh, è capitato a tutti”.ash-vs-evil-dead-the-host
Non parliamo poi di come Ash riesce a far saltare la testa all’imprendibile Eligos che appare e scompare continuamente e legge le loro menti, ricorda il motto appena coniato nei precedenti episodi: “shoot first thinks never”, cioè non solo Ash ha reso qualcosa di positivo il classico prima spara e poi pensa, che normalmente non ha un valore positivo, ma l’ha portato un passo più avanti “prima spara e non pensare mai”.
Piccola nota di critica, non a questo episodio ma ai precedenti, prima di andarsene stavolta ci pensano a bruciare lo zio di Pablo per non farlo tornare come deadite, perché nell’episodio della libreria non hanno fatto lo stesso col libraio?
Bella la scena finale in cui sono tutti e tre insieme, sono davvero una bella squadra, divertentissimo Ash e il suo entusiasmo per la nuova mano, il riferimento alla pratica del fist fucking è irresistibile, Ash dice che non vede l’ora di infilare la nuova mano artificiale che può chiudere a pugno, nel culo di qualche deadite. Conoscendo il nostro pollo che il pensiero vada al significato letterale e a questa pratica sessuale estrema è pienamente giustificato.
Se vogliamo trovare un appunto potremmo dire che la stupenda Lucy Lawless è un peccato che abbia così poco spazio, ma del resto gli episodi sono da 25 minuti, non c’è mai un minuto di troppo, se penso a questo episodio in particolare non c’è un minuto che vorrei togliere per dedicarlo a Ruby ed Amanda, il loro tempo verrà.
Nota finale per la colonna sonora, per un appassionato di musica rock è davvero una goduria la selezione musicale di questa serie.
Bene, bene così, avanti tutta col vento in poppa!

Ringraziamo Ash vs Evil Dead Italia perché pubblica le nostre recensioni!

Liked it? Take a second to support Over There on Patreon!
Over There

Serie tv, Cinema, Teatro, Musica, Letteratura, fumetti!
Tutto ciò che fa cultura a portata di click!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *